Habitat del Camoscio

L'Habitat del Camoscio

Diviso nelle sue sottospecie (Rupicapra alpina, asiatica, balcanica, cartusiana, carpatica, caucasica e tattica), il camoscio predilige maggiormente le zone che si trovano al di sopra del limite della vegetazione arborea, tra i 1000 ed i 3000m s.l.m.
Le zone con bassa vegetazione e particolarmente rocciose costituiscono il suo habitat ideale, anche se non disdegna di vivere nelle alte foreste di conifere o di latifoglie dove si ritira nei mesi invernali ad altitudini che raggiungono, talvolta, anche i 500m s.l.m.
Potremo quindi dire che le sue preferenza variano tuttavia seconda delle stagioni: nei mesi invernali, il camoscio preferirÓ certamente le zone pi¨ soleggiate dei boschi dove la vegetazione Ŕ pi¨ rada, come, ad esempio, i boschi di larice; mentre, nei periodi in cui la neve non occupa i suoi abituali territori, preferirÓ le terre meno assolate delle praterie alpine d'alta quota o le fresche zone al limite dei nevai.
Particolare Ŕ invece la scelta del luogo da parte delle femmine in procinto di partorire; infatti, a differenza dei loro simili che tendono a spostarsi verso quote pi¨ alte, le femmine gravide scelgono zone poco accessibili, pendii particolarmente ripidi e, talvolta, veri e propri strapiombi come luoghi in cui dare alla luce il proprio piccolo.

Alcuni studiosi, notando la tendenza dei branchi trasferirsi in zone boscose per ripararsi in periodi di forti pioggia o vento, hanno anche ipotizzato che la scelta dell'habitat non sia solo frutto dei cambiamenti climatici, ma derivi anche da alcune 'valutazioni' pratiche tra cui la disponibilitÓ di cibo e la presenza di un numero maggiore di vie di fuga in caso di necessitÓ. Molti, poi, sono propensi a pensare che, nel mesi invernali, l'inclinazione del terreno pi¨ favorevole per i camosci sia di circa 40░.
Controversa Ŕ invece la questione che riguarda la neve, sulla quale esistono teorie contrastanti e, talvolta, opposte: alcuni infatti credono che il camoscio si in grado di spostarsi tra la neve con maggiore agilitÓ dello stambecco e che, in questo, sarebbe favorito dalla particolare forma dello zoccolo; tuttavia si pensa anche che le zone meno innevate siano preferite dagli stambecchi anche se questa ipotesi Ŕ particolarmente dibattuta e contrastata dagli studiosi.

I siti consigliati
Toro : IL TORO .IT - Il portale sul toro. Simbolo della Spagna, protagonista delle corride e della Festa di San Firmino. | Puledri : Un portale sul mondo dei puledri in cui, oltre ad una breve descrizione generale, si possono trovare consigli su come accudirlo, sulle vaccinazioni necessarie e su come addestrarlo | Muli : Il mulo: un animale nobile, caparbio e valoroso di cui oggi si Ŕ dimenticato un po' il valore; ecco un portale che ne spiega le caratteristiche, l'allevamento e il ruolo nella storia. | Cervo : Un portale sul cervo, animale delle foreste, di cui se ne descrivono le caratteristiche generali, il palco di corna e l'organizzazione dei branchi e di cui se ne illustra la presenza nell'antica mitologia |
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio